Skip links

Citroën Tipo 23


La storia del Citroën Tipo 23

Il Citroën Tipo 23 fu presentato al salone di Parigi nell’ottobre del 1935 insieme ai furgoni e ai veicoli commerciali pesanti del marchio.

Utilizzava il motore – moderno per l’epoca – della Traction Avant 11 CV montato a testa in giù, che trasferiva la potenza alle ruote posteriori attraverso un albero motore e un ponte con sospensioni a molla semi-ellittiche. Il cambio specifico aveva tre rapporti molto corti, per sostenere il peso del carico (che poteva raggiungere i 1.500 kg) senza sforzare il motore, e premetteva al T23 di raggiungere una velocità massima di 70 km/h.

La sua cabina derivata dalla parte anteriore della “Rosalie” è stata progettata da Flaminio Bertoni, il creatore del design della Traction Avant, la 2 CV, la DS, l’Ami 6 e il camion “Belphégor”. Il Tipo 23 Di, presentato al Salone dell’Automobile di Parigi del 1936, equipaggiato con un motore diesel a quattro cilindri da 1.767 cc (40 CV a 3.650 giri / min), fu lanciato nel febbraio del 1937 ancora con 1.500 kg di carico utile. Nel settembre 1941, venne presentato il modello T23R, che introdusse la frenata idraulica. Il telaio venne rinforzato, permettendo così di aumentare la portata di carico a 3.950 kg, fino a raggiungere i notevoli 4.500 kg di carico con la versione del 1952. Quest’ultima versione introdusse dei passaruota curvi diversi dai modelli prebellici, linee che verranno poi utilizzate anche sul paraurti anteriore dal novembre 1952. Queste curve vennero ulteriormente modificate, tra Maggio e ottobre del 1953, rendendo i passaruota più vicini alle ruote.

Il dopoguerra

Gradualmente soprannominato “U23” dopo la seconda guerra mondiale, il Tipo 23 venne equipaggiato, dal 1953, con una nuova cabina monoscafo prodotta dalla Carrozzeria Citroën di Levallois. Viste le poche modifiche al telaio, venne chiamato Tipo 23R serie U fino al 1958. Dal 1955 beneficiò di una parte dello sviluppo del motore “11D” della famosa Traction Avant. Il Tipo 23 venne offerto in tutti i tipi di carrozzeria, compresa un’intera serie con cassoni ribaltabili, diventando anche un autobus, un carro funebre, un furgone dei pompieri, un camion pubblicitario o un veicolo con specifiche su richiesta. Nel 1969, dopo 34 anni di onorata carriera e 121.902 modelli prodotti, il Tipo 23 uscì definitivamente dalle linee di montaggio di Citroën.

La versione nelle foto è un autobus a 20 posti, basato sul modello U23, fabbricato nel 1947 nel comune di Annonay, in Francia, presso le officine del carrozziere Besset. Questo esemplare venne scoperto in un prato in Corsica nel 2006 dove serviva da riparo per un asino. Il risultato di cinque anni di restauro in Francia, a cura della CITROËN HERITAGE, è un incredibile pezzo da collezione, che ha sfilato insieme ad altre 24 magnifiche Citroën durante le celebrazioni del 120° anniversario del Salone di Parigi.

FONTE Citroën Origins

Return to top of page
CONTATTACI
800978833 Scrivici