Skip links

COVID-19, ecco le regole per utilizzare l’auto in sicurezza


In questo momento drammatico di pandemia da coronavirus, sono molte le domande che gli automobilisti si stanno ponendo. Cerchiamo quindi di fare chiarezza e di stilare una serie di regole per l’utilizzo in sicurezza dell’automobile. Per farlo ci siamo affidati ai preziosi consigli del professor Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano e direttore sanitario dell’IRCCS Galeazzi, ospedale della città lombarda. Il quale, interpellato dalla famosa rivista automobilistica Quattroruote, ha risposto ai dubbi che tutti i giorni affliggono gli automobilisti.

Prima di procedere è però necessario fare una premessa: l’automobile, in questo periodo di emergenza, va usata unicamente per spostamenti di assoluta necessità, ricordandosi di munirsi sempre dell’ultimo modulo di autocertificazione. Scaricabile qui (aggiornato al 26 Marzo 2020).

Regole per l’utilizzo in sicurezza dell’automobile

1 – Utilizzo delle mascherine

“Non servono quando si è da soli in auto”, spiega il prof. Pregliasco, ”ma sono utili se si viaggia con persone che non sono di famiglia o che si teme possano essere positive”. Per tutelarsi sono sufficienti quelle chirurgiche, che proteggono dalle droplets, le goccioline di saliva che veicolano il virus. Quelle professionali, di tipo Ffp2 o Ffp3, sono necessarie solo per il personale sanitario nell’assistenza ai malati.

2 – Distanza di sicurezza

“A bordo dell’auto si può stare al massimo in due, mantenendo la distanza di sicurezza di almeno un metro, ovvero con il passeggero seduto dietro in posizione opposta al guidatore”.

3 – Vietato toccare

“Bisogna fare attenzione alle parti dell’auto che possono essere raggiunte dalle droplets, le goccioline di saliva, o che vengono toccate spesso: il volante, il cambio, la plancia, le maniglie e le cinture di sicurezza. Se si viene a contatto con queste superfici, poi ci si deve lavare o igienizzare le mani e non bisogna toccarsi occhi, viso e bocca”.

4 – Guanti monouso

“Quelli di lattice sono una precauzione in più”, aggiunge Pregliasco, ”soprattutto se l’auto è stata utilizzata da altre persone, per esempio quelle del car sharing. Ma vanno usati con giudizio, ricordandosi di non toccarsi comunque il viso quando li si indossa”.

5 – Igienizzare l’abitacolo

“Per pulire le superfici dell’auto bastano acqua e sapone, che rimuovono il biofilm nel quale il virus si deposita. L’ipoclorito di sodio, presente nella candeggina e nell’Amuchina, può essere aggressivo su plastiche e pelle: se si vuole un’azione igienizzante più profonda, dunque, è bene utilizzare prodotti a base di polifenoli, disinfettanti poco corrosivi”, conclude il virologo”.

Return to top of page
CONTATTACI
800978833 Scrivici